DI.TECH INFORMA

Modifica detraibilita’ IVA acquisti

Con la legge n. 96 del 21 giugno sono stati modificati gli articoli 19 e 25 del DPR 633/72 che introducono importanti novità sulla detraibilità dell’IVA fornitori creando impatti significativi sui sistemi informativi contabili.

Per avere maggiori informazioni leggi gli articoli 19 e 25.

Alla luce di questi cambiamenti, e comunque in attesa di una circolare interpretativa che chiarisca alcuni dettagli, sono previsti i seguenti interventi:

  • ENTRO IL 15 GENNAIO 2018 aggiunta ai sistemi contabili dell’informazione del momento in cui sorge il diritto all’esigibilità definita come “Competenza Iva”
  • ENTRO IL 15 FEBBRAIO 2018 modifica delle procedure di liquidazione Iva per permettere di escludere dal calcolo mensile i documenti di competenza dell’anno precedente e modifica della reportistica Iva per giustificare la disomogeneità tra i registri Iva e la liquidazione Iva mensile
  • ENTRO IL 31 MARZO 2018 modifica della procedura di liquidazione Iva annuale per recuperare tutti i documenti in sospensione

È possibile scaricare la versione ufficiale dell’articolo 2 della Legge n.96 del 21 giugno pubblicata dalla Gazzetta Ufficiale al seguente LINK.

Leggi
Modifica detraibilita’ IVA acquisti

La digitalizzazione dei coupon e della pianificazione promozionale

Cosimo De Maria, direttore commerciale e marketing di DiTech, promuove la digitalizzazione dei coupon e della pianificazione promozionale, analizzando i vantaggi derivanti dall’adozione delle soluzioni di DiTech: Digital Couponing e Promoject. Digitalizzando i processi promozionali, si riduce la complessità nella comunicazione e si crea una piattaforma collaborativa forte.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

La digitalizzazione dei coupon e della pianificazione promozionale

Rapporto Assintel 2018

Il 23 novembre DiTech ha partecipato alla presentazione del report Assintel 2018 sul mercato ICT. Il settore ICT italiano mostra un andamento positivo, con un aumento rispetto al 2017 del +1,3% degli investimenti, che proseguirà anche nel 2018. Il rapporto mostra alcuni dati interessanti riguardo il settore ICT in generale e di come le aziende italiane stanno affrontando la trasformazione digitale, offrendo anche una visione sul futuro. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra elaborazione del report.

LEGGI IL REPORT

Rapporto Assintel 2018

Di.Tech corre alla Race for the Cure

Quest’anno Di.Tech ha deciso di sostenere Susan G. Komen Italia – organizzazione in prima linea nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale – partecipando attivamente alla Race for the Cure, maratona che si terrà a Bologna domenica 24 settembre, ma che riempirà l’interno weekend di attività e iniziative dedicate all’informazione per la prevenzione.

La nostra vicinanza alla causa di Susan G. Komen è per sostenere le tante donne che lottano contro questa malattia e ricordare una nostra cara collega.

Per conoscere i dettagli del weekend in rosa organizzato da Susan G. Komen Italia è possibile consultare il sito di riferimento: www.komen.it.

Leggi
Di.Tech corre alla Race for the Cure

Spesometro 2017: posticipato al 16 ottobre 2017 il termine per la comunicazione dei dati fatture

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica che è stato nuovamente posticipato al 16 ottobre 2017 il termine per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre 2017.

Spesometro 2017: posticipato al 16 ottobre 2017 il termine per la comunicazione dei dati fatture

Di.Tech e Conad Adriatico finalisti al Digital 360 AWARD 2017

Di.Tech e Conad Adriatico con il progetto “Promoject: pianificare collaborando” sulla gestione collaborativa e il monitoraggio in tempo reale del processo di pianificazione promozionale è finalista al Digital 360 AWARD 2017.


I finalisti e i vincitori sono stati premiati in occasione dell’evento conclusivo il 28 giugno a Milano.

Leggi
Di.Tech e Conad Adriatico finalisti al Digital 360 AWARD 2017

Di.Tech sponsorizza l’edizione 2017 dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail del Politecnico di Milano

Per Di.Tech essere presente su questo tavolo del Politecnico e partecipare a tutte le attività previste, significa avere un ruolo attivo in uno dei momenti più importanti di trasformazione che coinvolge il mercato del retail in ogni suo processo.

Infatti l’Osservatorio studia le principali innovazioni digitali che possono ridisegnare i processi dei retailer. Durante l’anno sono previsti diversi momenti:

  • Una Ricerca sul campo che coinvolgerà i principali player del mercato: top retailer, medio-piccoli retailer e player dell’offerta (operatori logistici, istituti bancari, ICT provider, …);
  • 2 workshop con i Partner e gli Sponsor per fornire un supporto nella definizione delle tematiche da approfondire durante la Ricerca;
  • 3 workshop con la Community di retailer e con i Partner e gli Sponsor per condividere e discutere i risultati della Ricerca e per creare delle occasioni di incontro e confronto tra domanda e offerta;
  • Un Convegno pubblico di presentazione dei risultati dell’attività di Ricerca con tavole rotonde e interventi dei principali protagonisti in ambito Retail;
  • Un Rapporto cartaceo con i principali risultati della Ricerca 2017, distribuito in occasione del Convegno;
  • Alcuni Rapporti online di approfondimento sulle tematiche trattate nella Ricerca 2017.
Leggi
Di.Tech sponsorizza l’edizione 2017 dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail del Politecnico di Milano

Conad vince il premio “Logistico dell’anno 2016” di Assologistica con il progetto DELIVERING

Conad si aggiudica il premio per il progetto di dematerializzazione dei documenti di trasporto relativi alle consegne del prodotto a marchio realizzato assieme a Di.Tech sulla piattaforma Delivering

Il premio istituito da Assologistica ed Euromerci  è ormai diventato un premio di riferimento nazionale nel mondo della logistica, essendo giunto alla sua 12° edizione.

Quest’anno il premio è vinto da Conad per il progetto Delivering che ha determinato la totale dematerializzazione dei documenti di trasporto (DDT) coinvolgendo tutti gli attori della filiera (supply chain e amministrazione, 3PL e trasportatori, fornitori MDD) che ora possono disporre di tutte le informazioni sull’esito della consegna in tempo reale ed in formato digitale.

Con l’introduzione di Delivering, in fase di preparazione del carico dal magazzino viene generato il DDT elettronico, sia in formato DESADV che in formato leggibile PDF, e un PIN associato alla consegna. All’atto di presa in carico della merce il conducente, che ha ricevuto il Pin tramite SMS, firma elettronicamente il documento, sfruttando il device mobile reso disponibile dal magazzino. In fase di ricevimento, sempre tramite interfaccia mobile, la cooperativa annota in digitale gli eventuali vizi apparenti, arricchendo, eventualmente, con foto la documentazione e con riscontro diretto del conducente con l’uso del PIN. Successivamente, terminati i controlli sulla presenza dei vizi occulti e alla chiusura del carico, dalla cooperativa viene generato il documento elettronico RECADV che contiene il dettaglio completo della merce accettata e la segnalazione delle anomalie riscontrate con le specifiche causali. La nota di contestazione viene resa disponibile anche in formato leggibile PDF. In questo modo tutte le comunicazioni avvengono in tempi molto veloci, in modalità strutturata e senza possibilità di errori.

La tempestività nelle indicazione delle non conformità dovuta alla digitalizzazione delle informazioni e la drastica riduzione dei contenziosi, ha migliorato significativamente il monitoraggio del processo di ricevimento merce e velocizzato il processo amministrativo, minimizzando le note di credito.

Infine il progetto Delivering in Conad si è confermato un vero è proprio progetto green con il risultato stimato di -30 tons/anno di CO₂.

Leggi
Conad vince il premio “Logistico dell’anno 2016” di Assologistica con il progetto DELIVERING

Dal 1 gennaio 2017 invio delle fatture telematico all’agenzia delle entrate

La data dell’1 gennaio 2017, momento dell’entrata in vigore delle prescrizioni del D.L. 127 del 2015, si avvicina. Da quella data le aziende potranno inviare in forma elettronica all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle fatture a privati e ai corrispettivi in modo da accedere alle agevolazioni e semplificazioni previste nel decreto.

Cosa dovranno fare le aziende?

In realtà il quadro tecnico non è ancora completamente chiaro. Di certo c’è che l’invio delle fatture attraverso il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate, già utilizzato per le fatture elettroniche alla PA, assolverà al requisito di trasmissione dei dati all’Agenzia. Altro elemento certo è la disponibilità del servizio gratuito di Agenzia delle Entrate per la creazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche. Previsto, infatti, dal decreto, è entrato a tutti gli effetti in servizio nel luglio 2016.

Ciò che, invece, è ancora mancante è l’insieme di regole tecniche per la trasmissione dei dati da parte dei soggetti che non volessero avvalersi dello SDI o del servizio di fatturazione gratuito dell’Agenzia. Il provvedimento dovrebbe essere in dirittura d’arrivo e, tra le ipotesi, si fa strada quella che prevederebbe l’utilizzo della piattaforma dello SDI non più come opzione ma come obbligo.

Intanto, nella discussione sulla legge di bilancio 2017, si fa avanti l’idea di trasformare gli incentivi per la trasmissione dei dati di fatturazione in un obbligo di legge. Il tutto con l’obiettivo di potenziare i controlli anti-evasione. E’ un quadro che dovrebbe andarsi a chiarire a brevissimo. Capodanno è vicino!

Leggi
Dal 1 gennaio 2017 invio delle fatture telematico all’agenzia delle entrate

Rio Quality il primo cliente brasiliano di Di.Vo mobile

Rio Quality, distributore di Rio de Janeiro, che opera nel mercato del food service, ha scelto la soluzione mobile Di.Vo per ottimizzare la fase di preparazione. Gestisce più di 6.000 clienti, con un volume giornaliero di 400 tonnellate di merce.

La maggior parte degli ordini è consegnata entro le 6 ore, e comunque non oltre le 12 ore. L’esigenza di Rio Quality era di ridurre i tempi di preparazione per riuscire aumentare il livello di servizio ai clienti.

La soluzione Di.Vo mobile è sviluppata in ambiente Android che si è adattata perfettamente agli smartphone scelti da Rio Quality.

“Con la riduzione dei tempi di preparazione e controllo, la consegna al cliente può essere anticipata, migliorando il servizio al cliente finale”, dice Marcello Marinho, direttore di Rio Quality.

Leggi
Rio Quality il primo cliente brasiliano di Di.Vo mobile
1 2