FAQ Fatturazione elettronica Ciclo attivo

Il sistema verifica il codice identificativo/Pec del destinatario per la consegna del documento. In mancanza di questi dati (ad esempio consumatore finale che non ha pec o intermediario) il codice può essere valorizzato attraverso sette zeri, e in questo caso la fattura non viene recapitata al destinatario, ma messa a disposizione nella sua area riservata sul sito dell’agenzia delle entrate. Altri controlli riguardano la correttezza della partita Iva: se inesistente la fattura viene scartata, mentre se cessata viene accettata e inviata una segnalazione. Un ultimo controllo riguarda invece la coerenza tra imponibile, imposta e aliquota indicata sul documento.

Non ci sono commenti

Commenta per primo

Lascia un commento Regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *